mercoledì 28 dicembre 2011

Crema di patate




   Ingredienti (per 6 persone):
400 g di patate
200 g di cavolo verza
1 cucchiaio d’uvetta
olio evo
sale alle erbe
Procedimento:
Lavate le patate sbucciatele e tagliatele ha cubetti poi cuocetele a vapore per ¼ d’ora schiacciatele con una forchetta e mettetele nelle ciotoline, rosolate la verza con dell’olio, l’uvetta e il sale alle erbe, ponete la verza sopra le patate e servite.

Polenta ricoperta



Ingredienti:
1 confezione di polenta istantanea da 500 g
300 g di funghi champignon
olio evo
cipolla
aglio
1 mazzetto di rucola
500 ml circa di sugo di pomodoro
sale
pepe
Procedimento:
Ho iniziato dal sughetto: ho fatto un soffritto con olio, cipolla e aglio e ho versato i funghi. A metà cottura ho aggiunto la salsa di pomodoro e lasciato cuocere per altri 10 minuti circa. Per la polenta ho seguito le istruzioni che riportava la confezione e cioè:  ho messo a bollire 1,5 litri di acqua, l’ho salata e quando ha iniziato a bollire ho  versato la farina di mais mescolando con vigore e una volta pronta l’ho adagiata in una teglia e cosparsa del sughetto di funghi. Infine ho aggiunto la rucola tagliata e una bella macinata di pepe. Semplice semplice, ma prelibata!

Croccante di nocciole e datteri



Ingredienti:
500 g di nocciole sgusciate
5-6 datteri
3 cucchiai pieni di malto di riso semintegrale
1 pizzico di sale
olio
Procedimento:
Armatevi di santa pazienza e sgusciate le nocciole una ad una, tostarle, lasciare raffreddare e privarle della pellicina. Tagliare i datteri a pezzettini e unirli alle nocciole. In una pentola abbastanza capiente far caramellare il malto, cuocendolo a fuoco basso con un pizzico di sale. Quando il malto non cola più dal cucchiaio di legno significa che è pronto, a questo punto unirvi le nocciole e i datteri e mescolare rapidamente. Riporre il tutto in una teglia capiente (se potete, meglio su un marmo) e stenderlo il più possibile, aiutandovi con il cucchiaio o anche con le mani (tanto si raffredderà subito). Posare la teglia in un luogo abbastanza freddo e dopo cira 1 ora, con l’aiuto di un grosso coltello, spaccarlo come più vi piace.


martedì 20 dicembre 2011

Crepes farcite alle mele



Ingredienti per la pastella:
150 g di farina (ho mischiato farina integrale e farina di grano saraceno)
acqua fredda qb (dovete ottenere un impasto fluido)
1 cucchiaio di olio di girasole
Ingredienti per la farcia:
600 g di mele
il succo di 1 limone
100 g di zucchero di canna grezzo
80 g di vino bianco secco
1 cucchiaino di cannella in polvere
Procedimento:Preparare la pastella miscelando le farine, l’olio e l’acqua, stemperando bene bene, ed evitando che facciano grumi. Nel caso nefasto di grummi indesiderati, usate un frullino ad immersione! Lasciate riposare in frigo. Intanto preparate la farcia: in un pentolino mettere le mele sbucciate e tagliate a pezzetti, il succo del limone, lo zucchero, il vino e la cannella. Cuocere per circa 20 minuti, almeno fino a quando il composto avrà assunto una consistenza tipo marmellata. Cuocere le crepes in un pentolino adatto all’uso. Farcire ogni crepes con il composto alle mele. Servire le crepes cosparse di zucchero di canna. 

Orzotto con radicchio e pinoli



Ingredienti:
1 bicchiere di orzo
brodo vegetale
porro
cipolla
radicchio
salsa di soia
peperoncino
pinoli
olio evo
Procedimento:
Fare il soffritto con olio evo cipolla, porro e peperoncino. Sciacquare l’orzo sotto l’acqua fredda, scolarlo e buttarlo in padella insieme al radicchio tagliato fine. Sfumare con la salsa di soia e cuocere col coperchio aggiungendo il brodo fino a quando non sarà cotto. Terminata la cottura aggiungere una manciata di pinoli.

Crackers di segale e gomasio



Ingredienti:
100 g di pasta madre rinfrescata la sera prima
200 g di farina di segale integrale
100 g di farina di grano integrale
200 ml di acqua
1 cucchiaino di sale marino integrale
3 cucchiai di olio evo
1 cucchiaio di gomasio
Procedimento:
Mescolare la pasta madre con 200 ml di acqua, aggiungendo le farine, il sale, il gomasio e l’olio. Lasciare riposare la pasta in un luogo caldo per almeno3 ore. Stendere l’impasto su una spianatoia infarinata, ottenendo un rettangolo dello spessore di circa 4-5 mm. Incidere la pasta con la forchetta e tagliare con un coltello la pasta, ottendendo dei rettangoli senza però staccarli. Infornare per 10 minuti, nel forno preriscaldato a 200 gradi. Quando il “grosso” crackers esce dal forno, spezzarlo con le mani dove vi sono le incisioni, ottenendo cosi i nostri crackers!
Poi, ovviamente, potete condirli come vi pare, con rosmarino, cumino, pepe, sale o anche con i semi di lino! Invece con l’impasto che mi è avanzato ho voluto provare a fare dei taralli.

giovedì 15 dicembre 2011

Semi mini strudel



Ingredienti:
pasta sfoglia veg
mele
zucchero di canna
acqua
Procedimento:
 Ho steso la mia palla di pasta sfoglia , ho tagliato metà mela a fettine sottili e le ho adagiate all’interno della sfoglia, ho cosparso le mele con un pò di zucchero di canna quindi ho fato un fagottino, ho spennellato la superficie con un pò di acqua e altro zucchero di canna, dopodichè ho messo in forno ventilato a 180° per circa 30 minuti.

Ravioloni rosa agli spinaci



Ingredienti per il ripieno:
1 confezione di spinaci
1/2 litro di latte di soia
1 scalogno piccolissimo
noce moscata
sale-pepe q.b.
Ingredienti per la pasta rosa:
150 gr di semola di grano duro
succo di barbabietola rossa cotta al forno q.b.
1 cucchiaio di vino bianco
sale 
Procedimento:
Fate la fontana con la farina e metteteci gli altri ingredienti della pastaq.b.


poi impastate a lungo per rendere omogeneo il colore.
Tirate la pasta con il vostro metodo preferito,
e fate i ravioloni con il ripieno che avrete preparato anzitempo, cuocendo gli spinaci con un goccio d’acqua, strizzandoli bene e mescolandoli allo scalogno tagliato a fettine sottilissime ed alla ricotta di soia fresca (preparata facendo bollire il latte di soia e aggiungendoci il nigari, poi filtrando e facendo scolare bene il tutto), senza dimenticare noce moscata, sale e pepe q.b.
Quando saranno pronti bolliteli in acqua bollente salata, calandoli delicatamente (devono cuocere solo pochi minuti).
Per condirli ho usato della panna di soia, mescolata direttamente nella terrina con della maggiorana fresca tritata sul momento, uno spicchio d’aglio tagliato a metà, sale e pepe.
Con gli avanzi di pasta potete fare delle bellissime tagliatelle.

Polpette di cous cous e zucchine


Ingredienti (per 4 persone):
200 g di cous cous precotto
2 zucchine
1/2 cipolla
pangrattato
1 ciuffo di prezzemolo
brodo vegetale granulare
noce moscata qb
sale qb
farina di ceci qb (per legare gli ingredienti)
olio di mais
Procedimento:
Cuocete il cous cous in acqua bollente assieme ad un misurino di brodo vegetale per dieci minuti, dopodichè scolatelo e mettetelo in una ciotola a raffreddare. Tagliate la cipolla e fatela soffriggere con dell’olio evo. Prendete le zucchine, tagliatele a cubettini e fatele cuocere in una padella antiaderente con la cipolla e un po’ di sale. Una volta ultimata la cottura spegnete il fuoco e lasciatele raffreddare per 5-10 minuti. Prendete la ciotola dove avete messo il cous cous e iniziate ad aggiungere le zucchine, la farina di ceci, il sale, la noce moscata e del pane grattugiato nel caso in cui il composto risultasse troppo umido, infine mescolate fino a rendere il tutto una poltiglia omogenea. Iniziate a formare delle palline, passatele nel pangrattato e friggetele in bollente olio di mais. Servitele tiepide, mi raccomando! Buon appetito!

lunedì 12 dicembre 2011

Torta di carote e nocciole



Ingredienti:
250 g di farina (150 g bianca e 100 g integrale)
100 g di zucchero di canna
50 g di olio di semi
1 bustina di lievito
15 nocciole sgusciate
1 cucchiaino di cannella
1 pizzico di noce moscata
1 bicchierone di succo d’arancia
la scorza di 1 limone grattuggiata
3 carote grandi grattuggiate
Procedimento:
Mescolate in una ciotola farina, zucchero, lievito, scorza di limone, cannella e noce moscata (le spezie solo se vi piacciono). Aggiungete l’olio e il succo di arancia; per la quantità regolatevi voi, aggiungetene finchè l’impasto non diventa morbido e si mescola bene. Incorporate ora la le carote e le nocciole fatte a pezzetti. Oliate uno stampo da torta, copritelo con un po’ di pane grattuggiato e versateci sopra l’impasto. Cuocete in forno caldo a 180° per almeno 30 minuti. A piacere quando è fredda spolverate di zucchero a velo.

Zuppa di porri e cannellini



Ingredienti:
2 porri
2 patate
fagioli cannellini già cotti
1 rametto di rosmarino
sale, pepe, peperoncino
olio evo
1 manciata abbondante di nocciole
crostini di pane per accompagnare
Procedimento:
Tagliate i porri a striscioline sottili, anche la parte verde. Fateli stufare qualche minuto in una pentola grande, con poco olio, tenendo mescolato. Versate nella pentola dell’acqua calda (io sono andata a occhio, saranno state circa 4 tazze) e portate a ebollizione. Unite alla zuppa le patate tagliate a cubetti, i cannellini, il rosmarino tritato. Aggiungete un po’ di sale grosso (circa 2 cucchiai, regolatevi voi assaggiando ogni tanto), un po’ di pepe e un pizzico di peperoncino. Fate cuocere a fuoco dolce per 25-30 minuti. A fine cottura passate tutto con il mixer fino ad ottenere una crema omogenea. Poco prima di servire fate tostare qualche minuto le nocciole in padella (ci vuole poco, quando sentite che iniziano a profumare sono pronte), tagliatele grossolanamente e distribuitele direttamente nei piatti, insieme a un bel giro d’olio. Io ho accompagnato la zuppa con dei cubetti di pane caldo croccante.

Cicoriata green pasta


Ingredienti:pasta qualsiasi
cicoria cimata
1 cucchiaino di estratto di pomodoro (home-made)
2 cucchiaini di vegrino
1 manciata di olive nere di Gaeta
semi di girasole, zucca e noci qb
olio
lievito di birra qb


Procedimento:Pulire la cicoria, tagliare le foglie a piccoli pezzi e ridurre le cimette se troppo grandi. Mettere la verdura in padella con un bicchiere di acqua calda e fa cuocere lentamente con il coperchio. Quando la verdura si è intenerita aggiungere le olive tagliate a pezzi, il vegrino ed l’estratto. Sciogliere il vegrino e l’estratto aggiungendo acqua di cottura della pasta fino a formare una crema. Far cuocere alcuni minuti con la pasta cotta, aggiungere un filo d’olio e i semi tostati in un padellino senza grassi. Spolverare di lievito e servire caldissima 

venerdì 9 dicembre 2011


Fagioli



Ingredienti per due:

2 piatti di fagioli cannellini già lessati (e con un pò della loro acqua di cottura)
2 cucchiai di olio evo per i fagioli + qb per l’insalata
4 cucchiai di salsa di soia
un cesto di insalata scarola (o quella che preferite)
1 mela
2 manciate di semi misti (sesamo,zucca,girasole,lino)
aceto di mele qb
sale qb
succo di mezzo limone
succo di mezza arancia
mezzo spicchio di aglio
un ciuffo abbondante di prezzemolo fresco
Procedimento:
In una padella scaldare i fagioli con l’olio, aggiungere la salsa di soia e far insaporire 4-5 minuti. Nel frattempo lavare e tagliare l’insalata, sbucciare e tagliare le mele e pezzetti piccoli ed irrorarle con il succo di limone e quello di arancia. Condire l’insalata con aceto sale e olio evo e aggiungervi le mele e i semi. Mescolare bene. Tritate aglio e prezzemolo insieme e finemente. Impiattare i fagioli in due scodelle  e l’insalata in due piatti piani grandi dove poi appoggerete (non sopra l’insalata ovviamente ma a lato) le scodelle con i fagioli che cospargerete con il prezzemolo e l’aglio fresco. Io l’ho trovata davvero gustosa!

mercoledì 7 dicembre 2011

Gnocchi agli spinaci e ortiche



Ingredienti: 
2 patate
1 manciata di farina 00
farina integrale q.b.
2 manciate di spinaci
1 cucchiaino di ortica in polvere
1 spicchio d’aglio
panna di soia
farina di mandorle
noce moscata – sale – pepe q.b.
Procedimento:
lessate a vapore le patate, schiacciatele salatele poi impastatele con la farina 00 fino ad ottenere un composto appiccicaticcio. A questo punto aggiungete pian piano la farina integrale, fino ad ottenere la giusta consistenza per fare i gnocchi (io stavolta li ho fatti piuttosto grossi).
A parte lessate gli spinaci con poca acqua, poi tritateli e rimetteteli nella padella con lo spicchio d’aglio, salateli ed aggiungete l’ortica, la noce moscata, il sale ed il pepe. Fate insaporire poi aggiungete la panna di soia.
A parte cuocete gli gnocchi, quando verranno a galla metteteli direttamente nella padella con gli spinaci, a questo punto manca solo una bella spolverata di farina di mandorle e pronti in tavola

Veghella con Nocciole


Ingredienti:200 g di fagioli cannellini in barattolo
40 g cacao amaro
60 g di zucchero di canna integrale
2 cucchiai di nocciole
2 cucchiaini di olio di semi
Procedimento:Ho tostato le nocciole in una padella e poi le ho frullate insieme ad un cucchiaio di zucchero per sbriciolarle, poi ho aggiunto i due cucchiaini d’olio e ho frullato ancora, ottenendo una sorta di pasta di nocciole.
Ho versato nel frullatore anche i fagioli cannellini con tutta la loro acqua e li ho mescolati con la pasta di nocciole, poi ho aggiunto il cacao e lo zucchero restante e ho continuato a frullare, ottenendo una crema bella liscia.

Bruschette al tofu e fiori di zucca


Ingredienti:
300 gr di tofu al naturale
10 fiori di zucca
1 filoncino di pane al sesamo o con altri cereali
2 foglie di basilico
2 cucchiai di erba cipollina
1 mazzetto di prezzemolo
2 cucchiai d’olio d’oliva
1 cucchiaio d’aceto balsamico
scorza di un limone
pepe nero
sale
Procedimento:
Tagliare il tofu a dadini e metterlo in una ciotola e aggiungervi le erbe aromatiche tritate, il sale, il pepe nero, l’olio, l’aceto e la scorza di limone. Mescolare e lasciare marinare per almeno 1 ora coprendo la ciotola con la pellicola, più lo si fa marinare e meglio è! Privare i fiori di zucca del gambo e del pistillo, lavarli veleocemente con acqua fredda e metterli in padella solo con un pizzico di sale, cuocerli su una fiamma molto bassa, finche non appassiranno del tutto. Nel mentre tagliare il pane a fette spesse 1 cm circa e tostale in forno, finchè non diventano croccanti. Sfornare le bruschette ed adagiarvi su un cucchiaio di tofu e i fiori di zucca, irorare con la marinata e servire.

Orecchiette




Ingredienti:400 gr farina di grano duro
250 ml circa d’acqua tiepida (versatela poco per volta perchè le ricette che ho letto sono così discordanti sulla quantità d’acqua che credo dipenda molto dal clima in cui si vive e dal tipo di giornata in cui si impasta, se più secca o più umida, l’importante è che l’acqua sia tiepida)
sale
Fare questa pasta è molto semplice, si impastano bene gli ingredienti fino ad ottenere un impasto bello sodo, asciutto e piacevole al tatto. Se avete impastato bene non vi servirà altra farina durante la lavorazione, se non quella che metterete sul fondo dove riposeranno le vostre orecchiette.
Mettete l’impasto coperto da un canovaccio umido e staccate un pezzetto di pasta per volta. Ora viene la parte più “difficile”. Formate un cordoncino (come per gli gnocchi) del diametro di una matita e tagliate dei piccoli pezzetti di pasta.





Questa forse è la parte un po’ più impegnativa, io ho fatto diverse prove per capire la giusta pressione da esercitare, le orecchiette devono rimanere sottili al centro e spesse sui bordi. Una volta che si è arrotolata prendetela e rovesciatela sulla punta del dito a formare l’orecchietta.

Fate riposare le orecchiette 12 ore prima di mangiarle, ovviamente il massimo è prepararle con le cime di rapa, ma a me piacciono anche con una semplice salsa di pomodoro con tanto aglio.






martedì 6 dicembre 2011

BIOches


Ingredienti:
400 g di farina integrale
1/2 cubetto di lievito di birra fresco
1 bicchiere di zucchero di canna
1/2 bicchiere di olio di girasole
1 pizzico di sale
1/2 cucchiaino di lievito vanigliato
cioccolato vegan
acqua
latte vegetale
Procedimento:
In una ciotola mettere la farina, il lievito vanigliato, lo zucchero di canna, 1 pizzico di sale e mescolarli. In una tazza sciogliere il lievito di birra in acqua tiepida con un cucchiaino di zucchero, aggiungerlo alla farina insieme all’olio e impastare. Lasciare riposare per un’ora. Impastare e dividere l’impasto in 2 parti. Stendere con il mattarello e raggiunto uno apessore di 5 mm ritagliare dei lunghi triangoli. Nel lato più corto aggiungere 1 cucchiaino di cioccolato o 2 quadretti di cioccolato in tavoletta.
Arrotolare le BIOches e metterle a riposare per un’altra ora. Nel frattempo potete accendere il forno a 180 gradi e quando avrà raggiunto la temperatura spennellate le bioches con del latte vegetale, dopo avervi sciolto 1 cucchiaio di zucchero, infornate per 12 minuti massimo.
Ottime per la colazione! Potete anche farle in versione mignon e servirle come dolcetto sfizioso a fine pasto.

Farifrittata e cime di rapa



Ingredienti:100 g di farina di ceci
200 ml di acqua
400-500 g di cime di rapa
olio
sale
origano
Procedimento:Preparare una pastella con la farina di ceci, l’acqua, il sale e l’origano. Lasciarla riposare per almeno un’ora. Lavare le cime di rapa e metterle in una pentola a fuoco basso senza aggiungere l’acqua, ma con solo un pò di sale. Quando si sono appassite, vedrete che il volume sarà meno della metà del volume iniziale, spegnere e incorporare la pastella, precedentemente preparata. Amalgamare il tutto. Intanto in una padella fate scaldare un pò d’olio dove andrete a mettere la pastella di cime di rapa e farina di ceci. Fate cucinare la frittata 5 minuti da un lato e 5 dall’altro, girandola un paio di volte  avendo cura di non romperla.

Fusilli integrali alle verdure



Ingredienti:4 cavoletti di Bruxelles
1 carota media
150 g di broccoli
1 pezzo di porro
70 g di fusilli integrali
1 cucchiaio di salsa di soja
1 cucchiaino di curry
1 manciata di semi di sesamo tostati
2 cucchiaini di olio evo
Procedimento:Prendete i cavoletti e tagliateli a spicchi; tagliuzzate i broccoli e il porro e preparate le carote a rondelle. Mettete le verdure in una pentola wok senza olio, con solo due dita di acqua e coprite con un coperchio. In questo modo vi evitate il soffritto e le verdure verranno stufate. Far cuocere le verdure per una mezz’oretta, controllando sempre che l’acqua non sia del tutto evaporata. Fate attenzione che le verdure non devono risultare troppo mollicce! Cinque minuti prima che la pasta sia cotta, posizionate il wok con le verdure sul fuoco e spadellate aggiungendo prima il curry e poi la salsa di soja. Unite alle verdure la pasta, l’olio e i semi di sesamo tostati. Naturalmente le quantità di questa ricetta sono per una sola persona